Territorio

La Tenuta Pertinello occupa un magnifico angolo della Val Bidente, ai confini tra i Comuni di Galeata e Civitella, in Romagna. Eppure quando si passano in rassegna i filari o si scende in cantina si ha l’impressione di essere in luogo quasi indefinito, a metà tra la Toscana e il Trentino.

Effettivamente la Tenuta Pertinello riassume in sé caratteristiche comuni a questi tre luoghi, tutti vocati alla produzione enologica. Son ben presenti il carattere romagnolo e l’attaccamento alla terra. Emerge una forte analogia col Trentino, in cui s’incontrano persone taciturne ma di sostanza e in cui impegno e dedizione al lavoro non mancano.

Queste verdi colline della Val Bidente facevano parte, un tempo, del Granducato di Toscana e, fino al 1923, della provincia di Firenze, e l’influsso fiorentino, che ha marcato la storia del territorio, ancor si coglie negli edifici del tempo. La Toscana è comunque vicina – e lo si nota nel paesaggio: a pochi chilometri dalla Tenuta si trova il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Infine, l’enologo della Tenuta Pertinello è il toscano Fabrizio Moltard, e la sua presenza rafforza la cultura e la tradizione toscane che inevitabilmente si riflettono anche nei vini prodotti in azienda.

Pertinello-territorio-02

Territorio

La Tenuta è una vera oasi; lontana dal traffico e dagli insediamenti urbani è circondata da boschi di querce e di carpino nero. Aree boscate, dove sono presenti sorgenti naturali, interrotte dai vigneti e da prati che, in primavera, si trasformano in spettacolari lenzuoli fioriti.

Le dolci colline sulle quali si estende la Tenuta sono improvvisamente interrotte da formazioni scistose stratificate di galestro e arenaria, regalando un paesaggio da ammirare in tutte le stagioni. Questo è l’habitat ideale e protetto di caprioli, volpi, istrici, lepri, scoiattoli e altri animali selvatici che qui vivono e si riproducono in libertà.